Aggiornamento della chiatta a vela di Haslab Jabba #3

Haslab Insider / Pubblicato: 19 settembre 2018

Continua a leggere per i nostri ultimi aggiornamenti sulla chiatta a vela di Jabba, tra cui filmati esclusivi e dietro le quinte dell'inizio per il nostro veicolo più grande di sempre!

Prima che potessimo "tagliare l'acciaio" sul primo modello attrezzato, abbiamo stampato un modello grigio su vasta scala. Mettere insieme i pezzi del modello 3D ci hanno permesso di iniziare a pensare alla dimensione della scatola e al pacchetto (arrivando presto a un aggiornamento vicino a te!) E assicurati che tutti i dettagli fossero in ordine prima di mettere a salpare sull'avvio dell'utensile.


 

Abbiamo usato CAD per pianificare e progettare gli strumenti di acciaio pesanti che potrebbero dare vita a tutte le 250 parti della chiatta. Nel video e nelle immagini seguenti, è possibile visualizzare le varie parti dello strumento, dalla formazione delle basi di stampo che si inseriscono la cavità e le parti dello stampo centrale insieme al taglio effettivo delle parti dello stampo da potenti pezzi rotanti.


Usando un metodo chiamato Machining di scarico elettrico (EDM), nella foto sotto, abbiamo anche spiegato i dettagli più piccoli della chiatta (dove i bit rotanti sono troppo grandi per ottenere tutti i dettagli intricati) creando un piccolo cast di rame della parte desiderata, Quindi trasferendo quel design su uno strumento in acciaio che utilizza una potente corrente elettrica per tagliare la forma in acciaio.


A causa delle enormi dimensioni del Khetanna, gli strumenti di acciaio fabbricati per questo articolo sono alcuni dei più grandi che abbiamo mai creato come produttore di giocattoli. Il processo per farlo bene è stato uno sforzo instancabile e appassionato del nostro team incredibilmente coinvolto di talentuosi designer, ingegneri ed esperti di produzione.

Tieni d'occhio il nostro prossimo aggiornamento Haslab in arrivo più tardi questo autunno!

E come sempre, possa essere la forza con te!

 

Haslab Insider / Pubblicato: 19 ottobre 2018